Young woman using sunscreen on the sea background

I BUONI CONSIGLI NEL RISPETTO DELLA PELLE

  1. Applicare il prodotto fotoprotettivo prima di esporsi al sole

  2. Evitare l’esposizione tra le ore 12 e le ore 16. Proteggersi con degli indumenti (cappello a tesa larga, t-shirt, occhiali

  3. Rinnovare frequentemente l’applicazione per mantenere la protezione, soprattutto dopo aver sudato, nuotato o essersi asciugati anche se si usano prodotti waterproof

  4. Non esporre direttamente al sole i neonati e i bambini piccoli

Diversi studi ci dicono che le creme solari contengono alcune sostanze che hanno un impatto negativo sull’ambiente marino. Dalla nostra pelle passano nell’acqua e danneggiano l’ecosistema marino, in particolar modo i coralli. Quindi, è fondamentale scegliere prodotti solari ecosostenibili di nuova generazione, che rispettino la pelle e l’ambiente, affidandosi ad aziende che formulino i fotoprotettori in modo che si rispetti la biodiversità marina e non si abbia impatto sulle tre specie chiave di corallo, fitoplancton e zooplancton.

Oltre a proteggere la pelle in modo adeguato durante l’esposizione al sole con un fotoprotettore, è importante applicare, dopo l’esposizione, un prodotto specifico doposole per reidratare la pelle, lenire eventuali arrossamenti e mantenere l’abbronzatura. Il doposole ideale deve mantenere la pelle idratata dopo una prolungata esposizione al sole, al fine di evitare la comparsa di antiestetiche “spellature” e la conseguente perdita dell’abbronzatura, conservando la pelle morbida e vellutata. Nella sua composizione si trovano una quantità notevole di sostanze nutrienti, emollienti, sostanze rinfrescanti e antiossidanti che esplicano un’importante azione lenitiva e antiossidante, in grado di ostacolare la formazione dei radicali liberi causati dai raggi del sole.

 

Anche se l’abbronzatura è sinonimo di bellezza estiva, in realtà si tratta di un processo naturale con cui il corpo inizia a difendersi dagli effetti negativi dei raggi ultravioletti. Ciò significa che, esponendosi al sole, si accelera il processo di invecchiamento cutaneo. Il rispetto delle regole per l’esposizione al sole, unito all’uso puntuale del prodotto solare più indicato per il proprio profilo cutaneo e del doposole, permette di conquistare un’abbronzatura uniforme e dorata mantenendo la pelle morbida, vellutata e di ridurre la formazione di rughe e delle antiestetiche macchie cutanee.

Sunbathing and tan concept. Female back with sun made of little stones.

PELLE+PROTETTA=PELLE+BELLA

L’arrivo dell’estate porta con sé il desiderio ed il piacere di godersi il sole. L’esposizione al sole genera importanti benefici:

 

Tuttavia, è fondamentale ricordare quanto sia importante “dosarla” correttamente e con adeguati accorgimenti. In caso contrario, i suoi effetti diventano dannosi per pelle, occhi e sistema immunitario.
Quindi, è necessario proteggere la nostra pelle dai dannosi raggi solari non solo in estate o durante le vacanze, ma il concetto di “fotoprotezione” deve diventare parte integrante della nostra routine di cura della pelle durante tutto l’anno, perché l’anti-età più efficace è la protezione solare!
È indispensabile pensare in modo diverso all’esposizione solare, infatti, l’80% dell’esposizione solare avviene durante le normali attività della vita quotidiana e la zona più esposta è il viso.


LA LUCE BLU OLTRE CHE DAL SOLE È EMESSA DAI DISPOSITIVI DIGITALI (smartphone, tablet, pc, televisori e luce led) davanti ai quali si trascorre molto tempo quotidianamente. Il 25% del danno cellulare è provocato dalla luce blu: ogni giorno i suoi raggi accelerano l’invecchiamento cutaneo e favoriscono la comparsa di rughe e di macchie.


I prodotti solari svolgono un compito importante a patto che siano usati correttamente. Consentono di prevenire le scottature, gli eritemi solari, l’invecchiamento, le macchie e allo stesso tempo permettono di conquistare un’abbronzatura sana e dorata. Il protettore solare, o fotoprotettore, va scelto in base alle proprie esigenze, per tale motivo le maggiori aziende cosmetiche e dermocosmetiche, negli ultimi anni, hanno immesso in commercio nuove formule con tutta la sensorialità di texture che appagano la pelle e i sensi!
Queste formule specifiche rispondono alle esigenze di tutti i tipi di pelle, con un più alto livello di fotoprotezione, grazie a nuovi filtri brevettati, che proteggono dai raggi UVA, UVB e dalla luce blu ad alta energia. Per prevenire l’invecchiamento cutaneo indotto dal sole sono stati selezionati ingredienti attivi che garantiscono il rispetto di ogni tipo di pelle. In città come in vacanza proteggersi dal sole e dal fotoinvecchiamento è diventato un gesto facile come idratare la nostra pelle.


Il nuovo volto dei solari è rappresentato da formulazioni immediatamente invisibili che possono essere applicate anche con il make-up. È importante ricordare che il fotoprotettore va applicato per ultimo durante lo skincare quotidiano e prima del make-up. Ecco, quindi, come scegliere i solari in base al loro SPF, alla capacità di idratazione della pelle e, inoltre, alcuni consigli per una protezione solare efficace.


L’SPF o Sun Protection Factor permette di scegliere la crema solare più idonea per la propria tipologia di pelle, infatti tale sigla è sempre seguita da un numero che indica la capacità della crema solare di proteggere la pelle dai raggi solari. Più l’SPF è alto e maggiore è la capacità di protezione dai raggi solari. È bene sapere che le proprietà protettive contro le radiazioni solari sono dovute a diverse caratteristiche del filtro solare.

 

RICORDA: …l’80% dell’esposizione ai raggi del sole avviene nel corso della vita quotidiana e il viso è la parte del corpo più esposta

Dopo aver scelto il miglior prodotto solare adatto alle proprie esigenze è importante imparare ad utilizzarlo. Va applicato, in quantità adeguata, su tutte le aree del corpo che sono esposte al sole.